Tag Results

Un progetto GVC appoggiato da Coop Sociale Ambra e Boorea

Grande successo per la cena solidale a Morsano

Non è sempre facile smuovere le coscienze dall’assillo delle difficoltà quotidiane, dalla gestione di percorsi famigliari e lavorativi che questa lunga crisi economica e sociale rende sempre più complessi.
Eppure ci sono impegni e assunzioni di responsabilità che richiamano le coscienze a un sguardo più ampio dell’orizzonte domestico o locale, per rendersi conto che ognuno deve combattere la propria battaglia di salvaguardia della qualità della vita e del benessere, ma che vi deve essere spazio per sostenere coloro i quali, in varie parti del mondo, affrontano difficoltà e pericoli assolutamente non confrontabili con quelli che si affrontano in Italia e nel cosiddetto “mondo occidentale sviluppato”.
E queste persone vanno sostenute in vari modi perché così è giusto per un corretto senso di solidarietà verso coloro che soffrono e perché tutti – speriamo veramente tutti – sappiamo che il mondo è uno solo e non è possibile che il disagio e la sofferenza per fame, malattia, sfruttamento o guerra che si diffondono non abbiano ripercussioni anche sul “nostro mondo”.
Per sostenere questo impegno e operare concretamente per migliorare le condizioni di vita di alcune fasce di popolazione e in particolare dei territori a nord della Cambogia, Coop Ambra insieme ad ASP Daniele Moro e al Gruppo Alpini di Morsano Al Tagliamento (PN) lunedì 9 settembre 2013 hanno organizzato una cena sociale cittadina a cui ha dato il sostegno e l’adesione anche il comune di Morsano Al Tagliamento.
Questi sono stati i concetti sostenuti dal sindaco di Morsano Al Tagliamento, Giuliano Biasin, e da me come presidente di Coop Sociale Ambra nel presentare il progetto “Il sorriso delle bambine” a cui sta lavorando la ONG di Bologna GVC onlus e a cui Ambra e Boorea hanno aderito con un impegno che li vedrà coinvolti sino alla fine del 2014.
Una serata importante a cui hanno partecipato oltre 230 persone e che ha permesso di raccogliere una prima somma che, attraverso GVC, confluirà nel progetto in corso (approvato e parzialmente sostenuto economicamente dalla Comunità Europea) che prevede la creazione di forme di aggregazione di donne per la coltivazione di aree agricole con strumenti adeguati, la realizzazione di laboratori artigianali e la tutela delle bambine che spesso, unitamente a molte donne, vengono rapite e vendute a trafficanti di droga o costrette alla prostituzione.
Tutti i giorni come cooperatori sappiamo di avere una battaglia da affrontare per valorizzare il nostro lavoro e difenderne la dignità economica, ma sappiamo anche che se allarghiamo la nostra attenzione al tema della solidarietà e della capacità di sostenere progetti – grandi o piccoli – che aiutano chi soffre di più cambiano almeno un poco il mondo in meglio, alla fine del nostra giornata sentiamo dentro una ulteriore soddisfazione.
Essere cooperatori è anche questo.

Roberto Mainardi
Presidente Cooperativa Sociale Ambra

Una cena per il sorriso delle bambine

Lunedì 9 settembre l’ ASP Daniele Moro di Morsano al Tagliamento (PN) e il Gruppo Alpini “G. B. Schincariol” di Morsano organizzano una cena di solidarietà a base di pesce  aperta a tutta la cittadinanza, una bella occasione di integrazione con la comunità e il territorio per condividere valori e sviluppare la socialità tra le persone.

L’evento avrà inizio alle ore 20.00 presso la sede degli alpini, i quali si occuperanno della preparazione dei pasti.

Il menu prevede:

Orzotto a frutti di mare
Pesce spada alla mediterranea
contorno

A seguire sarà possibile partecipare alla lotteria a premi.

Il costo della cena è di 12 euro a persona. L’incasso della giornata sarà devoluto al progetto di solidarietà internazionale “Il sorriso delle bambine”, promosso dall’Organizzazione Non Governativa GVC Onlussostenuto da Cooperativa Sociale Ambra: il progetto – della durata di 2 anni –promuove i diritti delle bambine e delle donne cambogiane vittime della tratta e di violenze domestiche, lottando contro la violenza e lo sfruttamento nella zona di Siem Reap, una tra le 5 province più coinvolte nel traffico di esseri umani e la prima per vittime di abuso sessuale.

Le prenotazioni dovranno pervenire entro venerdì 6 settembre.

Per informazioni e prenotazioni:
Nora Real – coordinatrice ASP Daniele Moro
cell. 346.7012563
e-mail: morsano_ambra@libero.it